Nuovo processo di monitoraggio fornitori

Snam ha definito un modello innovativo di monitoraggio fornitori, con l’obiettivo di assicurare una collaborazione costante con gli stessi e rendere i processi più efficienti per incoraggiare sempre più fornitori a valorizzare il proprio livello qualitativo e a cogliere le opportunità di cooperazione con Snam

 
Al fine di garantire un supporto sempre più efficiente al business e permettere alle proprie terze parti di crescere al fianco di Snam è stato definito un nuovo modello di gestione della compliance fornitori, che coinvolge altre funzioni nel processo di verifica degli stessi, oltre a quelle già interessate.
 
Le modifiche introdotte sono volte a un monitoraggio sempre più collaborativo ed efficiente, che garantisca uno scambio di informazioni continuativo e velocizzi i processi relativi all’acquisizione di nuovi fornitori e assegnazione dei contratti, con benefici da entrambi i lati. Ai fornitori verranno richiesti questionari, documenti e certificazioni per raccogliere le informazioni rilevanti alle verifiche di competenza delle varie funzioni aziendali.
 
In particolare, il nuovo modello prevede interazioni tra gli approfondimenti svolti nei vari ambiti, da quello HSEQ a quello degli assessment periodici su performance storiche e il rating delle prestazioni svolte, nonché l’ambito economico-finanziario, con l’obiettivo di garantire una collaborazione duratura tra Snam e i propri fornitori, nell’ottica di assicurare la continuità del business nei diversi settori core dell’azienda, monitorando il mantenimento di elevati standard a tutela delle persone e dell’ambiente di lavoro, nonché di condizioni finanziarie che salvaguardino la prosecuzione della collaborazione e l’integrità del rapporto.
Con riferimento alla dimensione economico-finanziaria, la Snam si avvale del supporto di data provider e credit bureau esterni dedicati. Tuttavia, nell’ambito di un monitoraggio sempre più a 360 gradi, è possibile che vengano eseguiti degli approfondimenti mirati - nei casi che lo richiedono - anche tramite la richiesta di informazioni integrative direttamente al fornitore, in particolar modo in presenza di situazioni complesse. L’obiettivo è sempre quello di instaurazione un dialogo continuo e proficuo in un’ottica di piena collaborazione a supporto della filiera